via Giuseppe Vigoni, 11 - 20122 Milano
KEEP
INTERNATIONAL

ARTO SUPERIORE: DAL TRAUMA AL CONTENZIOSO NELL’ ANZIANO E NELL’ INFORTUNATO SUL LAVORO

Nel giovane abbiamo spesso traumi ad alta energia che comportano fratture complesse a più frammenti spesso associate a esposizioni del focolaio di frattura.

L'alto grado di incidenza lo abbiamo nel soggetto anziano in cui queste fratture sono conseguenze di traumi lievi a bassa energia avvenute in ambiente domestico, particolarmente in questo timing di post covid e soprattutto nel lockdown.

La complessità del trattamento è data dalla fragilità ossea, che comporta una riduzione di tenuta dei mezzi di sintesi e dalla comorbilità del soggetto che può complicare il decorso post operatorio.

Il trattamento conservativo nell'anziano è privilegiato per il quadro clinico, ma l'indicazione chirurgica deve essere caratterizzata dalla minore invasività e al tempo stesso garantire la più rapida ripresa funzionale.

Per queste problematiche la sostituzione protesica nell'anziano osteoporotico (spalla, gomito) può essere una soluzione radicale ma garantisce un più veloce ritorno al quadro clinico pregresso.

Per quanto riguarda la traumatologia traumatica del gomito può determinare una lesione delle strutture ossee e delle strutture capsulo legamentose.

La valutazione terapeutica dovrà considerare non solo il ripristino dell'integrità ossea, ma anche la funzionalità delle strutture capsulari e legamentose per evitare le complicanze neurologiche e le complicanze possibili, quali: l'algodistrofia, in particolar modo negli esiti traumatici delle fratture di polso.

Nel caso di insuccesso del trattamento conservativo o chirurgico che ha portato a un contenzioso medico legale, sarà necessaria una metanalisi per valutare nel caso di specie la condotta terapeutica dei sanitari dal planning preoperatorio, all'indicazione della terapia proposta, all'informazione, e alla valutazione della tecnica chirurgica se conforme secondo le linee guida e infine alla verifica del risultato.

Nel caso di insuccesso per il mancato conseguimento del risultato positivo è fondamentale distinguere se esso deriva da una complicanza prevedibile e prevenibile o da un errore: complicanza prevedibile, ma imprevenibile e quindi evitabile.